Crea sito

Categorized | Analisi e Notizie

Afragola. Archivio Afragolese, presentato alla Chiesa di San Giorgio il numero 28

Archivio Afragolese n. 28Fresco di stampa l’ultimo numero di Archivio Afragolese,  la rivista semestrale di studi storici edita dal Centro Studi S. Maria d’Ajello, L’anteprima alla cittadinanza è stata presentata, nel corso di un meeting tenutosi nella serata di giovedì 15 settembre, presso la Chiesa di San Giorgio Martire di Afragola. Patrocinato dalla Pro Loco, insieme alla Parrocchia di San Giorgio Martire e al Caffè Letterario-Momentocittà, l’incontro ha visto la consueta partecipazione di pubblico attento e qualificato ed è stato presieduto da don Raffaele Tuccillo, il cappellano della Chiesa Madre del cimitero di Afragola.

Dopo il saluto del parroco Don Massimo Vellutino e del Presidente della Pro Loco Claudio Grillo, la serata è entrata nel vivo con l’intervento dei relatori: ad iniziare da quello del prof. Marco Dulvi Corcione, docente di Storia della Giurisprudenza e Direttore editoriale della rivista. Confermato lo stile miscellaneo che vede il consueto alternarsi delle varie rubriche (saggi, studi e ricerche, profili biografici, ecc.): un format che consente alla rivista di essere apprezzata da varie fasce di lettori, in un giusto mix di rigore scientifico e carattere divulgativo, mantenendo sempre elevati standard di indagine. Da segnalare, nel fascicolo sponsorizzato dalla società Grillo Sport, tra le altre, la pubblicazione di un saggio su  “Il tema dell’emigrazione nella canzone napoletana”, a cura di Raffaele Cossentino; di un’accurata ricerca svolta dall’architetto Catello Pasinetti su “La chiesa di San Giorgio Martire ad Afragola”; di uno studio su “Gli interventi di Angelo Mozzillo per gli eremi camaldolesi di Napoli e Visciano” fatto da Franco Pezzella; ed ancora: un contributo su “Afragola normanna” di Antonio Silvestro”. Degna di menzione è altresì la presenza della rubrica “profili biografici” su “L’afragolese ignoto” di Francesco Giacco nella quale è descritta la storia di Alfonso Guadagno, un giovane afragolese fucilato dagli alleati a Nisida nel 1944. Conclude il volume una riscoperta di luoghi cittadini, “Arrèt a Torre” di Antonio Silvesto, e la consueta rassegna stampa.

presentazione Archivio28Ne hanno parlato Don Giuseppe Esposito, il parroco della Chiesa del SS. Salvatore in Pompei, che ha fatto un excursus sui monumenti e le opere presenti nelle chiese di Afragola e un bilancio sui quindici anni di attività editoriale della rivista. L’arch. Catello Pasinetti, che ha illustrato alcuni aspetti legati alla fondazione della chiesa di S. Giorgio e, citando anche le fonti consultate (un documento che ne menziona già il titolo nel 1146, ndr), ha espresso la tesi che, molto probabilmente, quella dedicata al Santo Cavaliere è la prima chiesa cittadina, addirittura antecedente a quella di S. Marco in Sylvis e S. Maria d’Ajello. E il prof. Francesco Giacco che ha relazionato sul saggio pubblicato nel numero sull’afragolese Alfonso Guadagno (1925-1944):  Giacco, dopo aver tratteggiato la figura di questo giovane,  ne ha evidenziato la coerenza e nell’accettare incarichi rischiosi; coerenza pagata con la vita perché venne fucilato, ricevendo per questo atto di eroismo la Medaglia d’oro al Valor Militare alla memoria.

Positivo il bilancio per il fondatore della rivista, il prof. Marco Corcione. “Continuiamo nel nostro impegno con i lettori –ha dichiarato Corcione – da quasi quindici di anni di attività, indagando la storia dei monumenti religiosi ed ecclesiastici, gli aspetti della vita cittadina, oltre che di altri argomenti di interesse storico-sociale. Ricordo, inoltre, che la collaborazione è aperta a tutti e a disposizione dei richiedenti.”

Per ricevere copie e informazioni è possibile contattare la redazione del “Centro Studi Archivio Afragolese”, telefonando, o inviando un fax,  al n. 081/852.47.31.

                                                                                         Antonio Boccellino