Crea sito

Afragola. Un video sulla Basilica e la Festa di Sant’Antonio

Sant'Antonio Afragola dvdE’ stato presentato, nella serata di domenica 18 marzo, all’interno della Basilica Pontificia di Sant’Antonio, l’opera video “La Basilica e la Festa di Sant’Antonio. Tra Arte, Fede e Folkore”. L’iniziativa, patrocinata dalla Pro Loco di Afragola, ha visto coinvolti un pool di fotografi professionisti di Afragola, Alfredo Petrini – Mimmo Caro Tratto Fotografico – Enzo Laezza – Del Negro Fotografi – Teo Landelli – Giovanni Bassolino Photo e Photo – Matteo Petruzzelli Mat Foto e Giuseppe del Mondo che hanno contribuito, attraverso la fornitura di immagini e video, a dare uno spaccato su uno dei cardini delle feste religiose e uno dei più importanti monumenti cittadini. All’evento hanno partecipato la Comunità dei Frati di Afragola, rappresentata dal Parroco fra Luigi Campoli e dal Rettore fra Marcello Pronestì, una buona delegazione dell’Amministrazione cittadina, ad iniziare dal Sindaco Onorevole Domenico Tuccillo, dal presidente del Consiglio comunale Antonio Pannone e il consigliere Raffaele Fusco, e i rappresentanti della Pro Loco cittadina, con il presidente Claudio Grillo e il delegato agli eventi Roberto Russo.

Grazie alla Pro Loco, che da anni realizza progetti di cultura e solidarietà sul territorio, i tanti cittadini di Afragola, ma anche i pellegrini e fedeli di Sant’Antonio, avranno la possibilità di apprezzare questa festa cittadina e questa Basilica attraverso questo filmato d’arte: un dvd  realizzato, utilizzando una tecnologia all’avanguardia, con un’elevatissima qualità digitale, con droni e carrelli per ottenere riprese particolarmente suggestive. Le immagini e le musiche sono state curate dai professionisti citati.

presentazione dvd Sant'Antonio AfragolaRadioso il dottor Roberto Russo, l’ideatore del progetto: “L’iniziativa di questa sera – così il delegato agli eventi della Proloco, da sempre impegnato in attività culturali e sociali - è una parte terminale di un percorso partito nel 2016, quando d’intesa con i fotografi, decidemmo di proiettare in diretta la processione su maxi schermo, posizionato sul sagrato della basilica, L’esperimento riscosse comunque numerosi apprezzamenti da indurre gli organizzatori a replicare l’iniziativa anche per la festa del 2017 migliorandone l’aspetto tecnico mediante l’utilizzo di un drone per le riprese dall’alto e un moderno led wall per la migliore visione, e in più provvedendo a documentare tutte le fasi dei festeggiamenti dalla vestizione alla ritirata del Santo in Basilica. E quest’ultimi, all’indomani dei festeggiamenti, vista la qualità del materiale video realizzato hanno ben pensato di non lasciarlo archiviato nella memoria di un computer ma organizzarlo e farne un dvd da divulgare”. “Da qui l’idea di realizzare un progetto pilota di promozione e valorizzazione del nostro territorio e del suo patrimonio artistico, culturale e religioso – continua Roberto Russo- con l’intento di iniziare con la Basilica e la festa di Sant’Antonio per poi passare alle altre chiese e agli altri momenti di festa, e ancora ai monumenti cittadini fino ad arrivare all’ultima opera in ordine di tempo realizzata sul territorio afragolese e apprezzata in tutto il mondo per la sua bellezza e cioè alla Stazione dell’Alta Velocità”.

L’obiettivo, continua, è quello di attivare una sinergia tra i diversi stakeholder, siano essi soggetti istituzionali, parrocchie, associazioni, imprenditori e privati cittadini, finalizzata alla raccolta di riprese e materiali anche storico e alla realizzazione, con il supporto di esperti di storia locale, di un video o meglio un docu-film che possa rientrare a pieno titolo nelle attività di marketing territoriale della nostra amata Afragola. Russo ha poi espresso parole di lode e ringraziamento per i frati e i fotografi, soffermandosi sui partner organizzativi che hanno reso possibile la realizzazione del progetto, ed in particolare Claudio Grillo della Grillo Sport, e i fratelli Di Maso della ditta Costrame.

Gli ha fatto eco il Parroco, Fra Luigi, “Sant’Antonio anche stasera ha messo insieme tutti. Il filosofo Jean Paul Sarte facendo parlare Maria le fa dire che Gesù ha la sua bocca, ha i suoi occhi, le assomiglia. Questo lo potremmo parafrasare noi afragolesi su Sant’Antonio: quando Sant’Antonio passa per le nostre strade e attraversa la città, noi diciamo: ha i nostri occhi, ha la nostra bocca, ha l’espressione del nostro cuore. E quando accade qualcosa il Santo è mortificato o gioisce. Questa è la cosa più bella che vogliamo lasciare”.

Claudio Grillo ha così commentato: “Stasera le parole non servono. Portiamo a casa delle immagini meravigliose che ci hanno commosso tutti. Caro Sindaco, sei orgoglioso di questa città? Sant’Antonio ci mette tutti d’accordo. Chiediamo di essere proiettato nelle scuole, nei luoghi pubblici, e nella stazione AV, dove anche chi transita per Afragola, possa apprezzare Afragola”.

Per finire i saluti del Primo Cittadino che ha così concluso: “Ringrazio di cuore. E’ stato un momento molto sentito di partecipazione alla rappresentazione del santuario. Dei simboli buoni della nostra città che abbiamo bisogno di esportare nel mondo. Questo è il simbolo dell’Afragola vera e autentica”.

                                                                                           Antonio Boccellino