Crea sito

Medjugorje. L’inizio della fine?

Madonna fosforescente a Medjugorje

Madonna fosforescente a Medjugorje

Negli ultimi giorni i media nazionali e internazionali hanno mostrato l’episodio avvenuto nella casa (quella vecchia) di Vicka Ivankovic-Mijatovic, una delle presunti veggenti che dal 24 giugno del 1981 dice di vedere e parlare con la Vergine Maria. La veggente, interpellata circa l’evento “soprannaturale” ha riferito che la statua gli è stata portata, da Lourdes, da un gruppo di pellegrini circa 30 anni fa e che tante volte la Madonna le è apparsa vicino quella statua, anzi davanti quella statua lei ha visto i tre lampi di luce con cui la Madonna preavvisa che sta scendendo. Ha anche ricordato che in questi anni la statua non ha mai brillato e ha confermato che c’è qualcosa di speciale. Quando poi le è stato richiesto se ne avesse già parlato con la Madonna (durante una delle visioni) ha riferito che se sarà necessario sarà la Madonna stessa a parlarne.

Il fenomeno, considerato soprannaturale da molti fedeli legati a Medjugorje, in primis Paolo Brosio, è stato ritenuto una burla da Padre Livio Fanzaga, direttore di Radio Maria e attento conoscitore dei fenomeni di Medjugorje, che cosi si è espresso: «Cari amici, alcuni di voi mi hanno chiesto un parere sulla statua della Madonna di Lourdes, situata nella casa natale di Vicka (ora non più abitata, ma aperta ai visitatori), che al buio emana una luce verdastra dal manto e dalla veste bianca, ma non dal volto e dalla mani (color rosato), dalla fascia blu, dalla corona del rosario e dalla corona sopra il capo ( color giallo). Non appena ho visto questa figura in internet mi è sembrato qualcosa di banale, senza capo e senza coda. Un artefatto umano e non un segno dal cielo. Che cosa può significare il chiarore notturno di una statua in un posto dove la Regina del Cielo scende viva ogni giorno in mezzo a noi?» lo stesso sacerdote ha poi proseguito affermando «Questo fenomeno ha la sua logica spiegazione umana e Dio non voglia che sia un inganno studiato da menti perverse per burlarsi delle apparizioni e dei fedeli che accorrono».

Occorre ora dare un nome a questi burloni che con questo gesto hanno cercato di trovare del sensazionale in una situazione del tutto normale. Da oggi, però, si apre una disputa tra la veggente Vicka (che tuttavia ha ammesso di non averne parlato ancora con la Madonna) con Paolo Brosio che ritengono il fenomeno un miracolo e Padre Livio che invece lo ritiene un inganno. E poi, cosa ne pensano gli altri veggenti? Perché la Madonna avrebbe scelto, dopo oltre 30 anni, un segno cosi banale? Perché non si è illuminata una statua che la rappresenta come Vergine di Medjugorje ma quella di Lourdes? Paolo Brioso, intervistato dalle tv nazionali, si atterrà al giudizio di Padre Livio o continuerà a sostenere che l’evento è prodigioso? Le domande potrebbero essere ancora tante,  forse troppe, attendiamo anche per questo caso il giudizio della Chiesa, che per il fenomeno di Medjugorje, occorre ricordarlo, si è espressa affermando “non constat de supernaturalitate” cioè non c’è evidenza di soprannaturale, è semplicemente un luogo di preghiera, dove è la preghiera a compiere prodigi.