Crea sito

Napoli. Al via il XXXVI ciclo di Lectura Patrum Neapolitana.

Crediti formativi per gli studenti che vi prenderanno parte.

Pier_Francesco_Sacchi_-_Dottori_della_Chiesa_-_ca._1516Partirà, sabato 14 Novembre 2015, alle ore 17.00, con una tavola rotonda su Lectura Neapolitana digitale, il XXXVI ciclo di lezioni sul pensiero dei Padri della Chiesa, ossia i principali scrittori cristiani, il cui insegnamento ha contribuito, a partire dal V secolo, alla formazione della dottrina della Chiesa. Il primo incontro si terrà nella casa di Portici dell’Istituto delle Piccole Ancelle di Cristo Re situata al corso Garibaldi n. 197, e vedrà la presentazione ufficiale dell’iniziativa che ha portato alla digitalizzazione dei volumi della biblioteca: grazie ad un progetto finanziato con i fondi Por Campania 2007/2013. Alcuni testi del Centro Bibliotecario intitolato a Padre Giacinto Ruggiero potranno, infatti, essere consultati digitalmente a mezzo di postazioni interattive, che saranno inaugurate dopo la conferenza.

I convegni di approfondimento sulla Patristica entreranno nel vivo, a partire da sabato 12 dicembre, con le tradizionali sessioni di conferenze monotematiche,  che si svolgeranno  presso l’Aula Magna del Tempio del Volto Santo, in via Ponti Rossi: il primo appuntamento, alle ore 17.00,  prevede la lectio magistralis del prof. Antonio Ascione, docente di Filosofia Contemporanea della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale (PFTIM) di Napoli, che leggerà la ”Misericordiae Vultus. Bolla di indizione del Giubileo Straordinario della Misericordia di Papa Francesco”.

A seguire, sabato 16 gennaio, sarà la volta del prof. Gennaro Luongo, Professore di Letteratura Cristiana Antica dell’Università di Napoli “Federico II”,  che leggerà il volume della biblioteca patristica Ambrosiaster “Frammenti esegetici su Matteo” a cura di Alessandra Pollastri, pubblicato nel 2014 a Bologna da Edizioni Dehoniane.

Sabato 13 febbraio 2016,  salirà in cattedra Giuseppe Germano, professore di Letteratura Latina, Medioevale e Umanistica dell’Università di Napoli “Federico II” che leggerà il testo  “Maria Tabaglio. Ad caelestem harmoniam. Poesia e musiche in Idelgarda di Bingen“, stampato nel 1998 a Verona da Edizioni Fiorini.

Sabato 12 marzo 2016, sempre alle ore 17:00, sarà il turno di Teresa Piscitelli, professore di Letteratura Cristiana Antica nell’Università di Napoli “Federico II” che leggerà “Cristina di Ladopesole. Flos Sanctorum Peregrinatio per annum”, testo edito da Lacaita Editore e stampato a Manduria nel 2005. Per Teresa Piscitelli,  tra i relatori dell’anno accademico 2015/2016,  le Lecturae  “sono una bella iniziativa culturale  che occorre mantenere viva. E’ importante che ogni intellettuale cattolico dia un contributo”, sottolineando come lo studio dei Padri non sia un esercizio sterile ma un qualcosa di attuale. “I Padri toccano i fondamenti delle problematiche dell’uomo; Il rapporto che ha l’uomo con la società, con la fame, con la guerra, con le ingiustizie, sono problematiche che sono state già affrontate a partire dal I al V secolo. Saper leggere i Padri è di grande attualità. Può sembrare un’espressione retorica, ma l’approfondimento del pensiero dei Padri  equivale ad affrontare il problema uomo”.

Il 16 aprile 2016S.E. Enrico dal Covolo, Rettore Magnifico della Pontificia Università Lateranense che presenterà il  testo di Giovanni Santaniello “Vita di Paolino di Bordeaux Vescovo di Nola“, edito nel 2015 a Marigliano  dalla L-E-R.

Per finire, sabato 21 maggio il prof. Manlio Simonetti, Socio Nazionale dell’Accademia Nazionale dei Lincei ed Emanuela Prinzivalli, Professore di Storia del Critianesimo, dell’Università di ROMA “La Sapienza” leggeranno il testo “Seguendo Gesù.  Testi cristiani dall’orgine “.

Gli incontri, a carattere divulgativo rivolti non solo a cultori ma anche ad appassionati di teologia, si svolgeranno presso l’Aula Magna del Tempio del Volto Santo, sito in Napoli in via Ponti Rossi n. 54, di sabato, alle ore 17:00.  Accanto al relatore ci sarà anche il fondatore del gruppo, il prof. Antonio Vincenzo Nazzaro, Professore Emerito di Letteratura Cristiana Antica dell’Università di Napoli “Federico II”,  che porrà domande ed alla fine si terrà un breve dibattito con il pubblico, nelle scorse edizioni sempre piuttosto partecipe. E’ prevista l’attribuzione di crediti per gli Studenti della PFTIM che parteciperanno alle lezioni. L’ingresso è libero.

L’immagine riprodotta nell’articolo è il dipinto di Pier Francesco Sacchi, Dottori della Chiesa, ca 1516, conservato al Museo del Louvre di Parigi. Il quadro riporta le raffigurazioni dei quattro padri della chiesa occidentale: Ambrogio, Agostino, Girolamo e Gregorio Magno, di solito affiancati ai quattro Evangelisti: Matteo, Marco, Luca e Giovanni.

                                                                                                 Antonio Boccellino