Crea sito

Categorized | Terziari francescani

Pina Mugione ora vive in eterno!

Un ricordo per la Fondatrice e Presidente dell’Associazione Beato Ludovico da Casoria

Tante volte, gestendo questo sito e ricevendo numerose richieste di consigli, mi sono trovato a dover riflettere su qual è la testimonianza del vero cristiano, oggi riuscirei a dare una risposta e questa avrebbe un nome: Pina Mugione.

Ci ha lasciati, purtroppo prematuramente, una donna speciale che era cristiana nei fatti.

Donna o forse dovrei dire ragazza, si ragazza, perché il tuo cuore era giovane e la tua semplicità era disarmante. Ti ho conosciuta, alcuni anni fa, in una delle riunioni ristrette che il Decano Don Marco Liardo volle organizzare per programmare “il prosieguo delle attività Giubilari”. La Chiesa di Napoli era infatti in fibrillazione per il Giubileo che il Cardinale e Pastore della Diocesi aveva organizzato per ridestare gli spiriti assopiti. Non ricordo le nostre prime parole ma ho impressa la tua dolcezza e la serenità che traspariva dal tuo sorriso, riflettendoci già a quei tempi dovevo capire che non eri di questo mondo e oggi sono convinto che tu non sei diventata un angelo, perché tu già lo eri. Rimpiango di non aver goduto pienamente la tua amicizia e mi scuso se ti sarò sembrato poco attento alle iniziative che ideavi per il tuo Beato, quando sei passata più volte nella Biblioteca di Sant’Antonio ad Afragola chiedevi sempre dei testi che trattavano la sua vita ed eri interessata a conoscere ciò che il Beato ha fatto anche ad Afragola ed era per te una grande emozione quando tra le pagine ingiallite di vecchi libri spuntava una sua immaginetta sacra. Mi auguro che le idee che volevi realizzare per marzo 2014 divengano tutte realtà e che il tuo Beato sia degnamente ricordato nel secondo centenario della sua nascita (1814-2014). Si Pina mi sento di poter dire che il Beato Ludovico da Casoria è tuo, non ricordo uno solo dei nostri incontri nei quali tu non mi abbia parlato di lui. Il tuo era un vero e proprio amore, e forse da lui traevi la semplicità, la letizia francescana, la disponibilità, la bontà, e chissà quante altre qualità e virtù potrei elencare pensando a te, ma farei un torto alla tua umiltà e discrezione.

Pina Mugione durante il primo incontro culturale dedicato al Beato Ludovico da Casoria

Pina Mugione durante il primo incontro culturale dedicato al Beato Ludovico da Casoria

Stamattina (19 ottobre 2013), al tuo ultimo saluto, c’era gente di ogni età e condizione sociale, in prima fila c’erano i bambini a cui amorevolmente insegnavi, tutti li presenti con i grembiulini blu per i maschietti e bianco per le femminucce, e ho notato tantissimi ragazzi un’altra dimostrazione del fatto che in questi anni hai seminato bene, perché il tuo seme era l’amore.  Voglio ricordarti pubblicando la foto di uno degli incontri di studio che hai realizzato per il Beato Ludovico, sono convinto che anche stavolta ricordare lui farà felice te, e forse sorriderete insieme guardandovi negli occhi.

Mancherai a tanti, mancherà il tuo entrare nelle case in punta di piedi e saranno in tanti a pensare a te ripetendo la frase che una signora ha gridato mentre, con il suono festoso delle campane, lasciavi la tua Parrocchia di San Paolo e i palloncini bianchi dei bambini volavano al cielo: “Grazie Pina, Grazie di tutto, Ciao Pina”.

5 Responses to “Pina Mugione ora vive in eterno!”

  1. Mario Rendina says:

    Cara Pina, ti ho conosciuto brevemente proprio quando la malattia stava per portarti via dai nostri occhi sensibili: e ho scoperto dal tuo parlare quanto tu fossi attaccata alla vita in quanto dono immenso di Dio e quanto allo stesso tempo ne fossi ormai distaccata: sono certo che dentro la tua anima candida già anelavi ad unirti con Gesù.
    Ti ricordi di quell’unico giorno a pranzo insieme? Quanto zelo tu volevi animasse ogni cristiano e soprattutto i sacerdoti, in quanto guide dei fedeli laici: mi riverbera dentro il tuo dolore per una fede superficiale.
    Scusami per la mia assenza al giorno della tua dipartita: sono certo che perdonerai un cristiano che è molto più indietro di te nel cammino della perfezione.
    Da lassù, ti prego, sii vicino a chiunque abbia avuto la gioia, almeno una volta, di incrociare la tua esistenza.
    Con profondo rispetto e amicizia. Mario.

    • lavocedelsanto says:

      Grazie per il tuo commento, le tue parole mi hanno ricordato nuovamente gli insegnamenti di Pina e la sua costante testimonianza di fede. Mi aggiungo alla tua “PREGHIERA” e chiedo a Pina di sussurrarmi un consiglio ogni volta ne avrò bisogno! ;)

  2. Mariarosaria Pagano says:

    Io non ho avuto il piacere di conoscerti bene ,so che volevi bene a mia sorella e questo mi basta per amarti anch’io quanto ti ama lei .

    Mariarosaria
    Pagano

  3. Antonio Cerulo says:

    Son passati circa 12 anni da quando ha iniziato ad insegnarmi la vita… mi ha dato tutto quello che sapeva.. anche se siamo stati poco tempo insieme a scuola.. mi mancherà davvero tanto.. Un abbraccio ai parenti e ai familiari.. ciao maestra <3 <3 <3

  4. Ringrazio l’autore di questo articolo per aver splendidamente e delicatamente delineato il profilo di mia sorella. Sì, Pina era proprio così: “donna speciale cristiana nei fatti”,ispirata a Maria,coerente quanto più possibile al messaggio del Vangelo, aperta a tutti specialmente agli ultimi.
    Soprattutto sono felice della pubblicazione sul portale del Santo cui Pina era legata da grande devozione insieme al serafico S.Francesco.
    Saluto cordialmente
    Annamaria Mugione

    PS: sarei felice di ringraziare l’autore di persona, aspetto contatto via mail. Grazie

Trackbacks/Pingbacks