Crea sito

Categorized | Terziari francescani

Sulle ali della musica…il ricordo di Pina Mugione arriva in Africa

Via Crrucis M. LavinioNella serata di domenica 20 marzo u.s. si è tenuta, presso la Sala teatro della Parrocchia di San Paolo in Casoria, la III edizione dell’evento musicale “Sulle ali della musica…nel segno e nel sogno di Pina”, in occasione della festa onomastica di Pina Mugione, insegnante scomparsa prematuramente nell’ottobre del 2013. La serata, organizzata dall’Associazione Padre Ludovico da Casoria, sta divenendo uno degli eventi più attesi del mese Ludoviciano e ha attirato un folto e qualificato pubblico. All’iniziativa, presentata da Caterina Del Mondo, sono intervenuti numerosi artisti locali che, gratuitamente, hanno offerto la propria partecipazione. Senza far torto ad alcuno occorre riferire dell’apprezzatissima performance di Carlo e Patrizio Rocchino (pianoforte e violino) e l’intervento dei flautisti Vincenzo Laudiero e Sara Mauriello. Nell’anticamera della Sala teatro, per l’occasione, sono stati esposti i primi 10 dipinti che il M° Lavinio Sceral ha donato alla Parrocchia di Sant’Agostino a Bukoba in Tanzania. Il Maestro, intervenuto ai funerali dell’amica Pina, meditando la sofferenza intensa e sentita come “un’offerta”, che l’insegnante ebbe a vivere negli ultimi giorni di vita, si sentì ispirato ad ideare, in suo ricordo, una Via Crucis. Successivamente, in modo fortuito, parlando con un sacerdote africano dell’ordine carmelitano ebbe, da questi, la strana richiesta di “trovare” una Via Crucis da destinare alla missione che i carmelitani hanno nel suo paese d’origine in Tanzania. Pina Mugione aveva scelto: seguendo l’amato Padre Ludovico da Casoria, cui aveva dedicato l’Associazione, voleva, in quel modo, indicare che anche il suo cuore e quella Via Crucis era per l’Africa. Al termine della serata sono saliti sul palco il Parroco Don Nunzio d’Elia che ha indirizzato ai presenti i suoi saluti, Suor Elsy e Suor Elvira della Congregazione delle Suore Francescane Elisabettine Bigie – fondate da San Ludovico – Padre Mimmo Silvestro o.f.m. e il M° Lavinio Sceral. Un ultimo saluto e ringraziamento è stato affidato al sacerdote carmelitano Padre Paolo che ha narrato delle condizioni economiche drammatiche dei suoi concittadini di Bukoba, della “piaga” dell’Aids che si è diffusa a macchia d’olio per le scarse condizioni igieniche decimando la popolazione presente – nel suo paese non ci sono uomini della sua età, un’intera generazione è scomparsa. Il sacerdote è intervenuto diverse volte parlando di Pina come di una donna vivente, affermando che chi ama non muore mai perché spetta ad altri, nel suo ricordo, continuare sulla via della carità. Il M° Sceral sì è impegnato a realizzare le stazioni mancanti della Via Crucis e ad aggiungerne, secondo la richiesta del sacerdote carmelitano, altre tre: il tradimento di Giuda, la preghiera nell’orto degli ulivi e la resurrezione di Gesù. Con l’evento di domenica 20 marzo un fiore è stato piantato in Africa, ci auguriamo che il M° Sceral possa realizzare, per quella Parrocchia, anche un dipinto di San Ludovico da Casoria con accanto Pina Mugione e invitiamo pubblicamente l’Associazione Padre Ludovico a continuare nel cammino intrapreso realizzando, ogni anno, nel giorno della morte della fondatrice del sodalizio, un evento caritativo ideato per concretizzare, in opere, l’impegno per il paese africano di Bukoba.